Editoriale

Cari Amici

quest’anno A.A.B.C., festeggia le sue “Nozze d’Argento”. Venticinque anni dalla Fondazione sono un bel numero, ma non un traguardo.
E’ bello ricordare i momenti felici, come gli eventi ben riusciti, le feste di Natale con i nostri bambini ed ancor più il dono di strumenti utilissimi o un difficile intervento dall’ottimo esito.
Altre volte i nostri cuori si riempiono di tristezza pensando ai bimbi che non sono più tra noi: vorremmo stringerli tutti con un grande abbraccio, quasi scusandoci per non aver potuto fare di più.
Ma non dobbiamo lasciari sopraffare da questi pensieri, anzi cerchiamo di vincere la tristezza promettendo a noi stessi ed a loro che faremo sempre meglio.

Comincia una nuova era: dobbiamo vivere il presente che oggi ci chiede nuove energie.
Care volontarie cogliamo questa opportunità moltiplicando gli sforzi comuni. Entreremo nei nuovi reparti pronte a dare il meglio di noi, lasciando alle spalle tutto ciò che non ci aggrada.
Un sorriso, una carezza, farà la differenza tra voi e chi la riceverà.

Buon Natale! Sono due parole umili e solenni:
due stelle piovute dal cielo
per illuminare gli abissi delle nostre paure,
dei nostri tormenti, dei nostri rancori
Buon Natale! E’ un respiro di fratellanza,
un segno di riconoscimento,
un gesto di misericordia
Buon Natale! Oggi quell’augurio,
così amorevole e innocente deve continuare
ad accompagnarci come un inno di gioia
BUON NATALE E SERENO ANNO

Mariateresa Vottero Rossini